Resolute Bay 20-02-2011

Ciao a tutti,
vi aggiorno sulla situazione “polare”…ieri sera è arrivata la terza ed ultima spedizione quella degli irlandesi. Pat Falwey e Clare tenteranno con due rifornimenti aerei, di raggiungere il Polo Nord geografico. Ovviamente grazie a questi rifornimenti, avranno dalla loro parte il vantaggio di trainare una slitta a testa dal peso massimo di 80 chilogrammi e credetemi non è per nulla male viaggiare con metà dell’equipaggiamento.

Le mie due slitte pesano circa 140 chili ma con tutto il necessario per sopravvivere senza aiuti esterni per 60 giorni. Domani dovrò ridurre il carico a 56 giorni… minor peso sicuramente ma allo stesso tempo più sacrificio di forza da usare….ora vi spiego il perché.

Purtroppo anche qui le cose cambiano di giorno in giorno e dal 26 che sembrava essere fissata la data di partenza è slittata al 28 di febbraio (sempre meteo permettendo) il che vuol dire raggiungere inderogabilmente il Polo Nord entro il 26 aprile…in mattinata per essere poi recuperato dai russi e trasportato fino alle isole Svalbard, nell’Atlantico settentrionale.

Questa non è una bella notizia perché 56 giorni di traversata sono pochi e quei 4 giorni in più che avevo stimato facevano di molto la differenza.

Questa mattina ho parlato con Mauro che oltre ad essere un amico molto speciale (mi fa anche da padre e fratello) è il mio consigliere personale nonché è la prima persona in assoluto che deve essere informata su tutte le decisioni da prendere durante la spedizione che siano brutte o belle.
A causa di questo cambiamento di programma (deciso dalla Kenn Borek Air la compagnia aerea che porterà tutte e 3 le spedizioni fino all’attacco dell’Oceano Artico), sarò costretto a trainare le due slitte il più velocemente possibile, almeno per tutto il primo periodo che io e Mauro abbiamo stimato da un minimo di 10 ad un massimo di 13 giorni entro, i quali dovrò raggiungere o meglio superare l’84° grado di latitudine nord, questo sempre se le condizioni del ghiaccio della banchisa polare me lo consentiranno. Nel caso in cui la situazione dovesse essere compromessa a causa del terreno poco agevole, l’unica decisione da prendere senza perdite di tempo è quella del rifornimento aereo che avverrà tra il 5 ed il 6 di aprile data già prestabilita per il rifornimento da portare agli irlandesi.

Ora è tardi è quasi mezzanotte mentre in Italia molte persone si stanno svegliando per andare al lavoro…be…buona giornata a tutti 

Un caro saluto dal Canada Artico.

Michele

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

3 Responses to Resolute Bay 20-02-2011

  1. ALFREDO GIORGI ha detto:

    BEH CI SONO SEMPRE NOTIZIE PEGGIORI, MA TU LI STAI IN POSTO PIENO DI PACE, ADATTO AD UN VERO ESPLORATORE. LA DATA FINALE DEVE ESSERE PER FORZA QUELLA DEL 26 APRILE ? NON SI PUO’ SPOSTARE?
    PUO’ FAR AVERE UNA CARTINA DI COME SARA’ IL TUO TRAGITTO, UNA LINEA TRACCIATA SUL POLO NORD CHE INDICHERA’ GROSSO MODO LA TUA PASSEGGIATA?

  2. semprevento ha detto:

    …sai che non so che dire?
    ho guardato le foto…sono spettacolari…
    i cani bellissimi e grandi compagni…
    il mio somiglia a loro…è un akita tutto bianco.
    Devo leggere cosa stai facendo laggiù…
    altrimenti non capisco nulla…mi son buttata di getto…
    la curiosità…
    bon…previsioni permettendo…auguri…
    e torna presto.
    vento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...